Il cielo si rischiara all’improvviso sopra la Carnia. Terra che richiama l’armonia con la sua naturale bellezza e la forza della sua gente. Così, in men che non si dica, si rialza. Lo fa per combattere un destino avverso non voluto e per contrastare l’oppressione del male invisibile. Carniarmonie 2020 vuole diffondersi velocemente nelle sue valli e scorci, quasi a simulare un vaccino. Lo fa con la cosa più bella che l’uomo può unire a ciò che già esiste e che non ha bisogno di niente, perché già meraviglioso. L’arte umana. L’espressione dell’anima in tutte quelle forme che ben si fondono al grande spettacolo della natura. E allora si suonerà, si canterà e si ballerà per fare festa ma senza esagerare perché la natura è potente anche nell’invisibile, e l’attenzione non va mai trascurata. Così il messaggio di chi non si arrende è arrivato alla conferenza stampa di presentazione di Carniarmonie 2020 di cui trovate la cronaca proseguendo la lettura.

Massimo Cum per instArt

 

È stato presentato il cartellone 2020 del festival della montagna Carniarmonie, martedì 7 luglio alle ore 10.30 presso la sede della Fondazione Friuli in via Manin a Udine, alla presenza dell’assessore regionale alla cultura Tiziana Gibelli, del sindaco di Tolmezzo Francesco Brollo, del direttore della Fondazione Friuli Luciano Nonis e del direttore artistico del festival Carniarmonie Claudio Mansutti.

Dopo i saluti del direttore Nonis che ha fatto gli onori di casa, è intervenuta l’assessore Tiziana Gibelli: «Tra mille difficoltà, tenendo sempre alta l’attenzione, la cultura non si è fermata, e questo grazie alla dedizione e alle capacità di chi la cultura la fa e la promuove. Carniarmonie si conferma una realtà fondamentale per le attività culturali e turistiche legate alla montagna. Ed ha coraggio di dare un apporto concreto e di sicuro livello a tutte quelle realtà musicali, come i cori e le bande, che sono il nerbo delle attività di educazione e produzione musicale legate al territorio».

Segue il presidente della Fondazione Luigi Bon Andrea Giavon: «Un programma così mi sembrava cosa da fantascienza, e invece c’è. Momento di orgoglio dal significato doppio: non è più una opzione la cultura, la musica, non è un lusso. È un obbligo. Ripartiamo da una situazione che ha la necessità e il dovere di acquisire autocoscienza di ricostruzione culturale. Carniarmonie parte per prima, è un buon esempio ed ha un rilevante spessore storico che di certo resterà. Carniarmonie 2020, non ci avremo scommesso mesi fa e invece ora ci siamo».

Francesco Brollo, sindaco di Tolmezzo: «In un ipotetico pullman, Tolmezzo come comune capofila fa come da “guida” a questo storico festival. Questa è forse la più importante delle edizioni di Carniarmonie, quella della ripartenza, che conta inoltre un numero altissimo di eventi, 41, e compongono una partitura che fa di Carniarmonie un inno al coraggio. Perché metterla in piedi la rassegna in maniera così veloce e comunque vigorosa, significa che c’è dietro una squadra che lavora con molta capacità e determinazione e il pubblico di certo apprezza ed è sempre più numeroso. Siamo montani, montanari, e il coraggio non ci manca. Grazie a Carniarmonie».

Segue il saluto del vice presidente vicario di Prima Cassa Giuseppe Varisco, importante sponsor privato del festival: «è questa un’occasione dove sono i sostenitori a ringraziare gli organizzatori, mentre di solito accade il contrario. Cerchiamo di servire il nostro territorio, per un significato territoriale di unità e cooperazione che si manifesta anche attraverso l’arte, per cui siamo orgogliosi di sostenere questa manifestazione storica prossima ai 30 anni di attività».

Interviene il direttore artistico dell’Ert Giacomo Manzoni, in presenza con il presidente Sergio Cuzzi: «Carniarmonie è una delle collaborazioni più importanti che abbiamo. Collaborazione che quest’anno si concretizza con tre importanti concerti, tra cui quello di apertura. A Tolmezzo inoltre, nel teatro Candoni, è allestita la mostra sui 50 anni dell’Ente Regionale Teatrale, su spettacoli dell’Ert tutti rappresentati anche a Tolmezzo».

Infine il direttore artistico Claudio Mansutti presenta il ricco programma, ringraziando tutti coloro i quali hanno contribuito alla realizzazione di questa edizione. Concerti di tutti i generi, dalla classica alla contemporanea, operetta e lirica da camera, sacra e profana, jazz, contaminazioni. Tutto a ingresso gratuito ma con prenotazione obbligatoria attraverso il sito www.carniarmonie.it.

La bellezza di 41 concerti. Un nuovo record per Carniarmonie. Il festival della montagna friulana, mai tanto atteso, inizia alla grande e tra tante sorprese la sua ventinovesima edizione. Da sabato 18 luglio, con l’esordio all’Abbazia di San Gallo a Moggio Udinese, a domenica 6 settembre nella Pieve di Santa Maria Annunziata a Castoia di Socchieve. Come d’abitudine 20.45 è l’orario di inizio, ma ci sono novità nella programmazione, mai così ricca e varia come quest’anno. Luoghi privilegiati infatti non sono solo le bellissime e storiche chiese, le pievi, i palazzi e i musei che il festival ci ha abituati a conoscere, ma anche nuovi luoghi e spazi aperti, tra panorami mozzafiato e musiche connaturate al contesto con artisti d’eccezione. Concerti naturalistici su vari orari, con soluzioni al coperto in caso di maltempo. Malga Saisera a Malborghetto, alle pendici del Monte Amariana ad Amaro, in Malga Pura ad Ampezzo e all’Area Archeologica del Foro Romano di Zuglio. Quarantun appuntamenti su ventinove Comuni, per un lavoro di squadra sinergico e consolidato con le realtà amministrative, associative e parrocchiali, rafforzando anche importanti collaborazioni con enti e rassegne di spessore, come l’Ert e l’Anciuti Music Festival di Forni di Sopra, e aggiungendone una nuova e importante con il festival Risonanze di Malborghetto-Valbruna, condividendo obbiettivi, promozione e organizzazione mantenendo l’indipendenza artistica. Un’estate intera tra suoni e bellezze storico-architettoniche, paesaggistiche, enogastronomiche, con ospiti solisti, ensemble, cori, gruppi musicali, orchestre, come sempre di talento e di indubbia qualità, tra programmi che privilegiano oltre alla musica classica, la contemporanea, il jazz, le musiche dal mondo e le contaminazioni.

La storica kermesse a firma Fondazione Luigi Bon, guidata dal noto clarinettista e direttore artistico Claudio Mansutti, registra da anni ormai il tutto esaurito, per un concentrato di arte e territorio che attira sempre più utenze e famiglie dalla regione, dall’Italia e dall’estero, dando un fondamentale apporto al turismo di montagna. Pur le restrizioni del periodo causa Covid-19, Carniarmonie si rinnova sempre e sa cogliere da una crisi un’opportunità, mantenendo fede all’affezionatissimo pubblico nel rispetto assoluto di tutte le normative. Per accedere ai concerti è infatti necessaria la prenotazione sul sito www.carniarmonie.it, compilando l’apposito form per ciascun appuntamento (escluso il 28 agosto). Le prenotazioni devono essere effettuate entro le 13.00 del giorno del concerto (nel caso di domeniche o festivi, entro le 13.00 del giorno precedente). Le restanti importanti indicazioni sono indicate chiaramente sul sito che sarà sempre aggiornato e che si invita a visionare con frequenza. Il festival inoltre sostiene l’iniziativa #ARTISTITALIANI ideata dal direttore Claudio Mansutti e fatta propria dall’Aiam (Associazione Italiana Attività Musicali) e dall’Agis (Associazione Generale Italiana dello Spettacolo), con l’obiettivo di sostenere gli artisti italiani nella difficile congiuntura del momento.

Garantita la sicurezza, ogni concerto resta solo da godere, per cui Carniarmonie offre ad ogni incontro la sua specialità, sia di genere, sia di forma e formazione, con artisti che vanno dai celebri e noti, ai giovani talenti nazionali e regionali con promettenti carriere all’estero.
L’atteso concerto inaugurale è sabato 18 luglio, alle ore 20.45, nell’Abbazia di San Gallo a Moggio Udinese, con il primo dei tre appuntamenti nati in collaborazione con l’Ert. Protagonista lo straordinario e stimatissimo Ensemble Vivaldi de “I Solisti Veneti”, con ospite il flautista di fama internazionale Massimo Mercelli per il concerto “Omaggio a Tartini”, nei 250 anni dalla morte del compositore e virtuoso di Pirano, tra sue composizioni e opere di Vivaldi.
Il giorno dopo, domenica 19 luglio, c’è il grande jazz di Francesco Bearzatti & The Bears, con il noto leader al clarinetto e sax tenore, insieme al contrabbassista Alessandro Turchet e al batterista Luca Colussi. Un trio da favola per composizioni di Francesco Bearzatti. Questo all’aperto, nel retro della Chiesa della Beata Vergine del Rosario e San Daniele Profeta ad Ampezzo, in caso di maltempo nel Teatro della scuola materna. Mercoledì 22 luglio nella Pieve di Santa Maria Maddalena a Invillino di Villa Santina, tra composizioni di Dvořák, Moor, Pachelbel, Purcell, Bach e Händel, l’originale “Vox & Cello”, con la voce di Federica Vinci e l’ensemble violoncellistico Lumen Harmonicum composto da Cecilia Barucca Sebastiani, Massimo Favento, Anna Molaro e Andrea Musto.

Segue, con appuntamenti quotidiani e anche doppi concerti in un giorno, la ricchissima programmazione di Carniarmonie, per tutta l’estate, negli ambienti più suggestivi, carichi di storia e natura tra le valli della montagna. Tutto il calendario con i luoghi, gli artisti ed i programmi dei concerti è consultabile sul sito www.carniarmonie.it

Carniarmonie si realizza grazie al contributo del MiBACT, della Regione Friuli Venezia Giulia, di Turismo FVG, dei Comuni della montagna friulana con Tolmezzo Comune capofila, della Fondazione Friuli, dell’Ert, della Camera di Commercio Pordenone-Udine.
Si ringrazia inoltre per l’importante sostegno: Eurotech, Legnolandia, Prima Cassa Credito Cooperativo FVG, Carnia Industrial Park, Secab, Uti della Carnia, Bim, Studio Deriu, Silent Alps.

CALENDARIO
SABATO 18 LUGLIO – 20.45
Moggio Udinese – Abbazia San Gallo
250 anni “Omaggio a Tartini”
Ensemble Vivaldi de “I Solisti Veneti”, Massimo Mercelli, flauto
Musiche di G. Tartini, A. Vivaldi

DOMENICA 19 LUGLIO – 20.45
Ampezzo – Retro della Chiesa della Beata Vergine del Rosario e San Daniele Profeta 
(in caso di maltempo Teatro Scuola Materna)
Francesco Bearzatti & The Bears
Francesco Bearzatti clarinetto e sax tenore, Alessandro Turchet contrabbasso, Luca Colussi batteria
Musiche di F. Bearzatti

MERCOLEDÌ 22 LUGLIO – 20.45
Invillino di Villa Santina – Pieve di Santa Maria Maddalena
Vox & Cello
Federica Vinci voce e Lumen Harmonicum: Cecilia Barucca Sebastiani, Massimo Favento, Anna Molaro, Andrea Musto violoncello
Musiche di A. Dvořák, K. Moor, J. Pachelbel, H. Purcell, J. S. Bach, G. F. Händel

VENERDÌ 24 LUGLIO – 20.45 
Preone – Chiesa di San Giorgio Martire
Intimi virtuosismi
Sabrina Lanzi pianoforte
Musiche di F. Schubert, J. S. Bach/F. Busoni, F. Liszt

SABATO 25 LUGLIO – 20.45
Cleulis di Paluzza – Chiesa di Sant’Osvaldo
Melodie dell’anima 
Jolanta Stanelyte soprano, Gaetano Di Bacco sax soprano e contralto, Guido Galterio pianoforte
Musiche di G. Caccini/V. Vivalov, S. Rachmaninov, A. Dvořák, B. Singélée, J. Rodrigo, S. Mercadante, G. Rossini, J. Massenet, G. Puccini, M. Glinka, P. I. Čajkovskij, A. Piazzolla

DOMENICA 26 LUGLIO-20.45 
Piano d’Arta Terme – Chiesa di Santo Stefano
Oltremare. Musiche dei Vicini Orienti
Coro del Friuli Venezia Giulia, Aleksandar Sasha Karlic voce, oud, chitarre e percussioni
MERCOLEDÌ 29 LUGLIO – 20.45 
Enemonzo – Pieve dei Santi Ilario e Taziano
Schubertiade
Cristina Nadal soprano e violoncello, Quartetto Ex Novo: Carlo Lazari e Annamaria Pellegrino violino, Paola Carraro viola, Carlo Teodoro violoncello
Musiche di F. Schubert

GIOVEDÌ 30 LUGLIO – 20.45
Sauris di Sotto – Santuario di Sant’Osvaldo
Atmosfere barocche
Oliver Lakota tromba, Michaela Káčerková organo
Musiche di G. P. Telemann, A. Marcello/ J. S. Bach, T. Albinoni, G. B. Viviani, J. C. F. Fischer, G. F. Händel

VENERD 31 LUGLIO – 20.45
Tolmezzo – Auditorium Candoni
Tu che m’hai preso il cuor
Daniela Mazzucato soprano, Max René Cosotti e Andrea Binetti tenore, Romolo Gessi direttore, Fvg Orchestra
Musiche di F. Lehár, J. Strauss, C. Lombardo, R. Stolz, R. Benatzky

SABATO 1 AGOSTO – 20.45 
Cavazzo Carnico – Pieve di Santo Stefano
Piano & strings
Ensemble Goffriller: Vito Imperato e Giovanni Anastasio violino, Alberto Salomon viola, Benedetto Munzone violoncello, Epifanio Comis pianoforte
Musiche di G. Puccini, W. A. Mozart, R. Schumann

DOMENICA 2 AGOSTO – 11.00
Raveo – Santuario della Madonna del Monte Castellano (in caso di maltempo Chiesa di San Floriano)
Cellomania
Milo Ferrazzini e Claude Hauri violoncello
Musiche di A. Vivaldi, J. Offenbach, G. Rossini, C. Saint-Saëns, A. Dvořák, D. Popper, A. Arutjunjan, N. Paganini, J. Barrière

DOMENICA 2 AGOSTO – 18.30
Zuglio – Area Archeologica del Foro Romano (In caso di maltempo Chiesa di San Leonardo)
ArchEmusica
FVG Brass Quintet: Augusto Righi e Carlo Beltrami tromba e trombino, Federico Lamba corno, Erik Zerjal trombone, Rok Vilhar basso tuba
Musiche di J. S. Bach, S. Scheidt, G. Rossini, G. Puccini, G. Bizet, J. P. Sousa, E. Morricone

LUNEDÌ 3 AGOSTO – 20.45
Forni Avoltri – Sala Cinema
La Classica incontra il Jazz
Claudio Piastra chitarra, Franco Catalini contrabbasso, Simone Pagani pianoforte, Massimo Melillo batteria
Musiche di E. Morricone, R. Joshua Moretti, P. Desmond, C. Bolling

MARTED 4 AGOSTO – 20.45
Ludaria di Rigolato – Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo
Music from East
Costantin Beschieru violino, Claudio Mansutti clarinetto, Cecilia Barucca Sebastiani violoncello, Federica Repini pianoforte
Musiche di M. I. Glinka, S. Rachmaninov, A. Khachaturian, D. Shostakovich

MERCOLEDÌ 5 AGOSTO – 20.45
Tarvisio – Piazza Unità
The 1000 Streets’ Orchestra meets Les Babettes
L’epoca d’oro dello swing

GIOVEDÌ 6 AGOSTO – 20.45
Cercivento – Pieve di San Martino
Divine Lodi, Antifone e Mottetti
Romina Basso mezzosoprano, Deniel Perer organo
Musiche di G. B. Riccio, G. A. Rigatti, A. Grandi, N. Monferrato

VENERDÌ 7 AGOSTO – 20.45
Comeglians – Pieve di San Giorgio
Jacopo Linussio e il Nuovo Spirito Europeo
Maddalena Del Gobbo viola da gamba, Alberto Busettini fortepiano
Musiche di C. F. Abel, J. Ch. Bach, C. Ph. E. Bach

SABATO 8 AGOSTO – 20.45
Tolmezzo – Auditorium Candoni
Gran Galà Operistico
Annamaria Dell’Oste soprano, Branko Robinšak tenore, Abramo Rosalen basso, Eddi De Nadai direttore, FVG Orchestra
Musiche di W. A. Mozart, G. Bizet, R. Leoncavallo, G. Verdi

DOMENICA 9 AGOSTO – 11.00
Ampezzo – Malga Pura
Suoni nella Malga
Ensemble di Trombe del Friuli Venezia Giulia Giovanni Vello direttore
Musiche di G. F. Händel, H. Purcell, G. Holst, I. Albéniz, A. Telman, N. Rota, E. Morricone, N. Piovani, C. François, L. Prima

DOMENICA 9 AGOSTO – 20.45 
Paluzza – Sala Cinema Daniel 
El dia que me quieras 
Fabio Furia bandoneon, Alessandro Deiana chitarra, Giovanni Chiaramonte contrabbasso
Sfumature di tango

LUNEDÌ 10 AGOSTO – 20.45
Ovaro – Chiesa della Santissima Trinità
Il Classicismo
Umbria Ensemble: Angelo Cillini e Cecilia Rossi violino, Luca Ranieri viola, Maria Cecilia Berioli violoncello
Musiche di F. J. Haydn, L. van Beethoven

MARTEDÌ 11 AGOSTO – 20.45
Ravascletto – Chiesa di San Matteo
Pas de Deux
Daniel Rowland violino, Maja Bogdanović violoncello
Musiche di J. Sibelius, R. Glière, J. Widmann, P. Vasks, Z. Kodály

MERCOLEDÌ 12 AGOSTO – 20.45
Pontebba – Sagrato della Pieve di Santa Maria Maggiore (in caso di maltempo Teatro Italia)
Omaggio a Nat King Cole
Francesca Bertazzo voce e chitarra, Beppe Pilotto contrabbasso, Renato Strukelj pianoforte

GIOVEDÌ 13 AGOSTO – 20.45
Malborghetto-Valbruna – Palazzo Veneziano
Musiche da Oscar
Riccardo Pes violoncello, Andrea Boscutti pianoforte
Musiche di M. Brook, Y. Tiersen, N. Piovani, A. Silvestri, J. Brahms, J. Lanner, C. Debussy, H. Mancini, R. Newman, E. Morricone, Queen

VENERDÌ 14 AGOSTO – 20.45
Prato di Resia – Centro culturale “Rozajanska kultürska hïša”
Sweet Were The Hours
Ensemble Variabile: Annamaria Dell’Oste soprano, Hao Wang baritono,Valentina Danelon violino, Andrea Musto violoncello, Federica Repini pianoforte
Musiche di L. van Beethoven

SABATO 15 AGOSTO – 11.00
Malborghetto-Valbruna – Malga Saisera (in caso di maltempo Palazzo Veneziano)
Piano Solo
Axel Trolese pianoforte
Musiche di L. van Beethoven, I. Albéniz, F. Liszt, M. De Falla

SABATO 15 AGOSTO – 20.45
Arta Terme – Palazzo Savoia
Contemporary Future
Christian Lavernier chitarra a 11 corde
Musiche di C. Lavernier, F. Iannitti, A. Talmelli

DOMENICA 16 AGOSTO – 17.00
Malborghetto-Valbruna – Malga Saisera (in caso di maltempo Chiesa della Visitazione di Maria e Sant’Antonio)
Vibrazioni
Marco Gerolin fisarmonica, Christian Sebastianutto violino, Domenico Mason direttore, Accademia D’Archi Arrigoni
Musiche di L. Janáček, J. Haydn, A. Piazzolla

LUNEDÌ 17 AGOSTO – 20.45
Forni di Sotto – Piazzetta Municipio Nuovo
Gospel on Air
Harmony Gospel Singers, Stefania Mauro direttore
Successi del gospel tradizionale e contemporaneo con incursioni nel mondo degli spirituals

MARTED18 AGOSTO – 20.45
Amaro – Chiesa di San Nicolò Vescovo
Mille e uno (Registri)
Corrado Greco pianoforte, Giulio Marcati organo
Musiche di R. Wagner, F. Liszt, J. S. Bach

MERCOLEDÌ 19 AGOSTO – 20.45
Tarvisio – Piazza Unità
The NuVoices Gospel & More Project!
The NuVoices, Rudy Fantin direzione artistica
Musiche della tradizione afroamericana e sonorità contemporanee

GIOVEDÌ 20 AGOSTO – 20.45
Villa di Verzegnis – Pieve di San Martino
GranDuo
Pierluigi Rojatti violoncello, Giulia Toniolo pianoforte
Musiche di L. van Beethoven, R. Schumann, A. Ginastera

VENERD 21 AGOSTO – 20.45
Raccolana di Chiusaforte – Chiesa di San Paolo
Fuochi d’archiflauto
Matej Zupan flauto, Janez Podlesek e Tim Skalar Demšar violino, Maja Rome viola,
Igor Mitrović violoncello
Musiche di A. Vivaldi, L. van Beethoven, J. S. Bach, A. Piazzolla, I. Clarke, B. Romberg

SABATO 22 AGOSTO – 20.45
Moggio Udinese – Centro di aggregazione Romano Treu
Felliniana
Giuseppe Nova flauto e Gli Archimedi: Andrea Bertino violino, Luca Panicciari violoncello, Giorgio Boffa contrabbasso
Musiche di N. Rota

DOMENICA 23 AGOSTO – 11.00 
Malborghetto-Valbruna – Cappella Zita (in caso di maltempo Chiesa della Visitazione di Maria e Sant’Antonio)
Memorie del passato
Carlo Torlontano corno delle alpi e Massimiliano Pitocco bayan
Musiche di R. Bartesch, A. Zimmermann, L. Boëllmann, G. D’Aquila, J. Daetwyler, F. Angelis, A. Pärt, L. Mozart

DOMENICA 23 AGOSTO – 20.45
Tolmezzo – Museo Carnico M. Gortani (in caso di maltempo Auditorium Candoni)
Al Centro delle Cose. Omaggio a Pierluigi Cappello
Elsa Martin voce e live electronics, Stefano Battaglia pianoforte e percussioni
Musiche di E. Martin, S. Battaglia

VENERDÌ 28 AGOSTO – 20.45
Forni di Sopra – Chiesa di Santa Maria Assunta
Da Aquileia alla Serenissima
Ensemble J. M. Anciuti, Giorgio Mandolesi e Maurizio Barigione, fagotto e controfagotto barocco
Musiche di A. Willaert, A. Gabrieli, G. Gabrieli, T. Albinoni, A. Lotti, B. Marcello, A. Vivaldi

SABATO 29 AGOSTO – 20.45
Cesclans di Cavazzo Carnico – Pieve di Santo Stefano
Rapsodie
Daniele e Luciano Boidi pianoforte a 4 mani
Musiche di M. Ravel, F. Liszt, C. Debussy, G. Gershwin

DOMENICA 30 AGOSTO – 08.30
Amaro – Prato alle Pendici del Monte Amariana (in caso di maltempo Chiesa di San Nicolò Vescovo)
Slide&Friends
Ensemble di tromboni, Andrea Gasperin direttore
Musiche di G. Gabrieli, E. Morricone, J. Williams, R. Wagner, T. Hartley, Queen, Deep Purple

GIOVEDÌ 3 SETTEMBRE – 20.45 
Prato Carnico – Chiesa Parrocchiale di San Canciano Martire
Contrasti sonori
Coro Polifonico di Ruda, Ferdinando Mussutto pianoforte, Antonio Merici violoncello, Fabiana Noro direttore
Musiche di P. Chesnokov, F. Schubert, L. Cohen, E. Whitacre, G. Fauré, M. Da Rold, R. Anzovino, K. Sato, N. Piovani

DOMENICA 6 SETTEMBRE – 20.45
Socchieve – Santa Maria Annunziata di Castoia
Archi in Pieve
Nuova Orchestra da camera Ferruccio Busoni, Stefano Furini e Giada Visentin violino, Massimo Belli direttore
Musiche di G. Tartini, F. Schubert, F. A. Bomporti, F. Mendelssohn B., G. Puccini, B. Bartók

 

Comunicato Stampa

Share This