Buñuel – nel labirinto delle tartarughe, film d’animazione di Salvador Simó dedicato al regista surrealista Luis Buñuel e premiato come Miglior Film d’Animazione ai Goya 2020 e agli Efa 2019, sarà in programmazione lunedì 29 giugno a Cinemazero di Pordenone alle 21.00, alle 19.30 al Visionario di Udine e all’Ariston di Trieste alle 16.00, 18.30, 21.00.
Dopo lo scandalo suscitato nella società fascista e clericale dell’epoca, con il suo primo lungometraggio L’âge d’or, il cineasta Luis Buñuel prende le distanze da Salvador Dalì, con il quale aveva collaborato nei suoi primi lavori e con il quale si era imposto come voce autorevole della cultura surrealista. Grazie ad un colpo di fortuna e alla generosità del suo amico Ramón Acín, Luis inizia la lavorazione del documentario Las Hurdes (Terra senza pane) registrando le condizioni di vita della popolazione di Las Hurdes, una piccola regione settentrionale spagnola ai confini con il Portogallo – “il luogo più triste e dimenticato del mondo” – i cui abitanti versano in condizioni di povertà assoluta, devastati dalla fame, dalla sporcizia, dalle malattie, isolati dal mondo, in case basse scavate nella pietra con i tetti che sembrano gusci di tartarughe (da cui il titolo del film).

Buñuel – Nel Labirinto delle Tartarughe, un film che è al contempo una lezione di storia del cinema, una riflessione sul senso dell’arte, una sorprendente esplorazione antropologica e un’inebriante esperienza estetica, racconta uno spaccato toccante della vita del grande regista, alla ricerca di una sua libera espressione artistica: i nodi irrisolti del suo passato, la frustrazione rispetto alla fama di Dalì, il difficile rapporto con una figura paterna austera e distante, la sua formazione religiosa e la successiva dissacrazione dei modelli borghesi e clericali, il talento innato nel raccontare storie.

Per ulteriori informazioni e per acquistare il proprio biglietto online:
www.cinemazero.it
www.visionario.movie
www.lacappellaunderground.org

Comunicato Stampa

Share This