Quello di Brunori Sas ai Laghi di Fusine doveva essere un “concertino acustico” (è il titolo della sua tournée estiva), si è trasformato in un concertone meravigliosamente coinvolgente. Grazie a questo “esperimento” che il cantautore ha voluto fare in questo particolare momento, abbiamo avuto la conferma che la musica poco a poco sta riconquistando il suo posto, in apparenza in formato minore.

Ci sono le canzoni da cantare, le emozioni intense da vivere che solo un live può regalare e soprattutto c’è la montagna da dove “bello appare il mondo”, come lo stesso Brunori scrive in una sua canzone.

Accompagnato da Dario Della Rossa alle tastiere e Massimo Palermo alla batteria, Brunori Sas è tornato al No Borders Music Festival, dopo l’indimenticabile live piano e voce di due anni fa a Sella Nevea: un regalo per presentare al pubblico le  canzoni del nuovo disco “Cip!” e i suoi più grandi successi, in versione acustica: dagli ultimi singoli “Capita così”, “Per due che come noi”, passando per “L’uomo nero”, “La verità”, “Kurt Cobain”.

Dopo i primi due appuntamenti con Luka Sulic e Brunori Sas, il No Borders Music Festival tornerà il prossimo fine settimana per 3 giornate con grandi protagonisti della musica italiana: venerdì 31 luglio (ore 14:00) sarà la volta di Diodato, vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo, sabato 1 agosto di Elisa, mentre domenica 2 agosto doppio concerto, alle ore 11:00 il compositore e pianista Remo Anzovino e alle ore 14:00 Mario Biondi, la voce black della musica italiana apprezzata in tutto il mondo. Tutte le info sono consultabili sul sito ufficiale www.nobordersmusicfestival.com

Comunicato stampa

Share This