Il sito di instArt fa uso di cookies per il suo regolare funzionamento, dovuto all'uso di CMS Joomla.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cookie Policy

La presente Cookie Policy è relativa al sito www.instart.info (“Sito”) gestito e operato da Massimo Cum - Via monte peralba 4 - 33100 Udine - CF CMUMSM66M19C817N

I cookies sono piccoli file di testo inviati all'utente dal sito web visitato. Vengono memorizzati sull’hard disk del computer, consentendo in questo modo al sito web di riconoscere gli utenti e memorizzare determinate informazioni su di loro, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto.

Esistono diverse tipologie di cookies. Alcuni sono necessari per poter navigare sul Sito, altri hanno scopi diversi come garantire la sicurezza interna, amministrare il sistema, effettuare analisi statistiche, comprendere quali sono le sezioni del Sito che interessano maggiormente gli utenti o offrire una visita personalizzata del Sito.

Il Sito utilizza cookies tecnici e non di profilazione. Quanto precede si riferisce sia al computer dell’utente sia ad ogni altro dispositivo che l'utente può utilizzare per connettersi al Sito.

Cookies tecnici

I cookies tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio.

Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web.

Possono essere suddivisi in cookies di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookies analytics, assimilati ai cookies tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookies di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.


La disabilitazione dei cookies potrebbe limitare la possibilità di usare il Sito e impedire di beneficiare in pieno delle funzionalità e dei servizi presenti sul Sito. Per decidere quali accettare e quali rifiutare, è illustrata di seguito una descrizione dei cookies utilizzati sul Sito.

Tipologie di cookies utilizzati

Cookies di prima parte:

I cookies di prima parte (ovvero i cookies che appartengono al sito dell’editore che li ha creati) sono impostati dal sito web visitato dall'utente, il cui indirizzo compare nella finestra URL. L'utilizzo di tali cookies ci permette di far funzionare il sito in modo efficiente e di tracciare i modelli di comportamento dei visitatori.

Cookies di terzi:

I cookies di terzi sono impostati da un dominio differente da quello visitato dall'utente. Se un utente visita un sito e una società diversa invia l'informazione sfruttando quel sito, si è in presenza di cookies di terze parti.

Cookies di sessione:
I c.d. ‘cookies di sessione’ sono memorizzati temporaneamente e vengono cancellati quando l’utente chiude il browser. Se l’utente si registra al Sito, può utilizzare cookies che raccolgono dati personali al fine di identificare l’utente in occasione di visite successive e di facilitare l'accesso - login al Sito (per esempio conservando username e password dell’utente) e la navigazione sullo stesso. Inoltre Open Source Solutions utilizza i cookies per finalità di amministrazione del sistema. Il Sito potrebbe contenere link ad altri siti. Open Source Solutions non ha alcun accesso o controllo su cookies, web bacon e altre tecnologie di tracciamento usate sui siti di terzi cui l’utente può accedere dal Sito, sulla disponibilità, su qualsiasi contenuto e materiale che è pubblicato o ottenuto attraverso tali siti e sulle relative modalità di trattamento dei dati personali; Open Source Solutions a questo proposito, considerata la mole di tali siti terzi, declina espressamente ogni relativa responsabilità. L’utente dovrebbe verificare la privacy policy dei siti di terzi cui accede dal Sito per conoscere le condizioni applicabili al trattamento dei dati personali poiché la Privacy Policy di Open Source Solutions si applica solo al Sito come sopra definito.

Cookies persistenti:

I cookies persistenti sono memorizzati sul dispositivo degli utenti tra le sessioni del browser, consentendo di ricordare le preferenze o le azioni dell'utente in un sito. Possono essere utilizzati per diversi scopi, ad esempio per ricordare le preferenze e le scelte quando si utilizza il Sito.


Cookies essenziali:

Questi cookies sono strettamente necessari per il funzionamento del Sito. Senza l'uso di tali cookies alcune parti del Sito non funzionerebbero. Comprendono, ad esempio, i cookies che consentono di accedere in aree protette del Sito. Questi cookies non raccolgono informazioni per scopi di marketing e non possono essere disattivati.

Cookies funzionali:

Questi cookies servono a riconoscere un utente che torna a visitare il Sito. Permettono di personalizzare i contenuti e ricordate le preferenze (ad esempio, la lingua selezionata o la regione). Questi cookies non raccolgono informazioni che possono identificare l'utente. Tutte le informazioni raccolte sono anonime.

Cookies di condivisone sui Social Network:

Questi cookies facilitano la condivisione dei contenuti del sito attraverso social network quali Facebook e Twitter. Per prendere visione delle rispettive privacy e cookies policies è possibile visitare i siti web dei social networks. Nel caso di Facebook e Twitter, l'utente può visitare https://www.facebook.com/help/cookies e https://twitter.com/privacy.

Nello specifico, si riporta di seguito la lista dei principali cookies utilizzati sul Sito e relative descrizioni e funzionalità, compresa la durata temporale.

1) Tipologia di Cookie Prima parte Funzionale
Provenienza Open Source Solutions
Finalità Recuperare le impostazioni dell'utente (salvare la sessione dell'utente e ricordare alcune impostazioni come le impostazioni di accessibilità)
Durata Cookie persistente
   
2) Tipologia di Cookie Prima parte - Funzionale
Provenienza Open Source Solutions
Finalità Memorizzare il luogo dell'utente e ricordare le impostazioni di lingua (in forma anonima)
   
3) Tipologia di Cookie Prima parte - Funzionale
Provenienza Open Source Solutions
Finalità Personalizzare il contenuto della pagina a seconda del dispositivo utilizzato dall'utente, delle sue scelte e delle impostazioni (in forma anonima)



Come modificare le impostazioni sui cookies

La maggior parte dei browser accetta automaticamente i cookies, ma l’utente normalmente può modificare le impostazioni per disabilitare tale funzione. E' possibile bloccare tutte le tipologie di cookies, oppure accettare di riceverne soltanto alcuni e disabilitarne altri. La sezione "Opzioni" o "Preferenze" nel menu del browser permettono di evitare di ricevere cookies e altre tecnologie di tracciamento utente, e come ottenere notifica dal browser dell’attivazione di queste tecnologie. In alternativa, è anche possibile consultare la sezione “Aiuto” della barra degli strumenti presente nella maggior parte dei browser.


E' anche possibile selezionare il browser che utilizzato dalla lista di seguito e seguire le istruzioni: - Internet Explorer; - Chrome; - Safari; - Firefox; - Opera. Da dispositivo mobile: - Android; - Safari; - Windows Phone; - Blackberry.

Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio offerto da Open Source Solutions.

   

Per la tua pubblicità
scrivi a
redazione@instart.info

 

instart / webmagazine dedicato all'arte IN giro / Istantanee di Musica - Teatro - Cinema - Danza - Arti figurative - Libri

inEventi  inMusica  |  inScena  |  inAscolto  |  inLibri  |  inPunta  |  inMostra  |  inMovie  |  inCoro  |  inJazz  |  inViaggio  |  inCurioso

inSocial

Diventa amico di instArt

inEditoriale

  • Arte all'istante

    19.06.2013 15:01

    Il nostro sogno é diventato progetto e ora è un sito al vostro servizio. Vogliamo restituirvi in tempo reale, ma senza il pericolo di abbassare la qualità del lavoro, le emozioni dello spettacolo o della mostra che avete appena visto. Non vi racconteremo tutto quello che accade, ma avrete tutto quello che noi pensiamo sia importante suggerirvi. Ve lo proporremo in agenda e poi in cronaca, con immagini. Così, voi uscite dallo spettacolo, bevete qualcosa con gli amici, andate a casa, accendete il pc e riaccendete le vostre e nostre emozioni. Parola di InstArt!!!

inJazz di LdA

  • San Vito Jazz 2017: al via l'11ma edizione! Ne parliamo con il direttore artistico Flavio Massarutto

    2017-02-21 11:40:57

    Leggi tutto...

  • Il 18 febbraio Elsa Martin e Stefano Battaglia a Talmassons: l'intervista alla straordinaria cantante e compositrice carnica

    2017-02-13 15:04:40

    Leggi tutto...

inViaggio

inContro

  • La terra è di Dio - Farete riposare la Terra, il 19 dicembre a Coderno di Sedegliano

    15.12.2015 18:47

    Leggi tutto...

  • Venerdì 4 dicembre a Trieste, Sala Bartoli, conferenza dedicata a Calendar Girls di Tim Firth in scena al Politeama Rossetti fino a domenica 6

    03.12.2015 19:48

    Leggi tutto...

inPagina

  • "G.", di John Berger, ed il Friuli Venezia Giulia

    30.04.2015 10:59

    Leggi tutto...

inTervista by Smoothmax

  • Franco Giordani musicante e viaggiatore amico della musica.

    11.10.2016 18:48

    Leggi tutto...

  • InTervista a Federico Missio, ecclettico musicista e maestro del sax

    02.07.2015 09:07

    Leggi tutto...

  • InTervista a Jimi Barbiani, raffinato bluesman friulano

    21.05.2015 22:48

    Leggi tutto...

  • InTervista a Carla Agostinello, direttrice e curatrice di Note del Timavo e Tango da Pensare

    03.04.2015 22:48

    Leggi tutto...

  • InTervista a Andrea Casaccio, el hombre de las estrellas

    03.04.2015 22:48

    Leggi tutto...

inCurioso

  • LA MIA STORIA, UNA RISORSA di e con Tapani Mononen

    08.02.2017 16:54

    Leggi tutto...

  • SOMSI PORDENONE - Stefano Bollani incontra i giovani

    26.01.2017 21:18

    Leggi tutto...

 

Operazione nostalgia? Concerto con supporter che han fatto la storia del punk e del postpunk? Pacchetto musicale assortito proveniente da Manchester e rappresentante tre epoche diverse della musica mancuniana dʼepoca? In soldoni: gli Inspiral Carpets erano gli headliners non più giovanissimi e sempre rimasti in una sorta di limbo: usciti troppo tardi per essere a pieno titolo annoverati nella folta schiera di bands britanniche che, a cavallo tra gli anni ottanta e novanta, hanno dato vita alla cosiddetta “new wave of the new wave”, usciti troppo presto per godere dei lucrosi frutti di quello che sarebbe diventato il brit pop trascinato dai “mostri” Oasis e Blur. La band è salita sul palco in formazione originale ed ha anche presentato un paio di brani dal nuovo lavoro discografico in uscita prevista per settembre. Un concerto quindi con tutti i crismi dello spettacolo vero e non parte di un “pacchetto nostalgia” come si sarebbe potuto pensare, prova ne sia che il suono era davvero ben miscelato e lʼesibizione dei cinque mancuniani è stata esemplare.

Devo dire che il passare degli anni li ha maturati e resi compatti e piacevoli allʼascolto; nel 1994 al Rototom di Gaio erano stati una vera delusione per attitudine e per carenze tecniche. Ieri ad Azzano abbiamo ritrovato una band solida con un suono personale e con un repertorio fatto di piccole gemme pop i cui ritornelli entrano in testa e con estrema fatica ne escono. Lʼuso del Farfisa poi, che come sottolineato da Clint Boon è strumento italiano e a Manchester ne amano il suono alla follia, colora i brani di un retrò che li rende ancor più affascinanti e quasi ipnotici. Purtroppo la scaletta degli Inspiral Carpets è stata stroncata per la tarda ora sopraggiunta non prima della degna chiusura con lʼanthem “Saturn 5”.

Diverso il discorso per i due supporters. Primi a salire sul palco, con ancora la luce del giorno e la piazza semi deserta, i Buzzcocks. Pietre miliari della parte più pop del punk britannico della prima ora, i quattro hanno suonato in condizioni davvero difficili. Per buona parte del concerto davanti a poche decine di persone, con un suono terribile che ha reso indistinguibili sia le parole dei due cantanti sia le stesse linee melodiche. Nonostante ciò dal primo allʼultimo minuto hanno fatto il loro lavoro divertendosi e con unʼenergia encomiabile. Hanno lanciato sul pubblico le loro storiche composizioni da “What do I get” a “Oh shit” fino alla straconosciuta “Ever fallen in love”. Steve Diggle e un quasi irriconoscibile Pete Shelley hanno suonato e cantato come ragazzini, sorridendosi lʼun lʼaltro per più di tre quarti dʼora tra una schitarrata e un coretto, dimostrando così che si può continuare a suonare anche per puro divertimento oltreché per raggranellare qualche soldino mettendo a frutto il lavoro della giovinezza.

Discorso completamente diverso va fatto per The Fall. Di Mark E. Smith tutti quelli che hanno masticato un poʼ di musica inglese negli anni ottanta hanno sentito dire che non è mai stato un “regolare”. Lo hanno sempre descritto com pazzoide, permaloso, pure molto rompiballe, un personaggio da sempre difficile da manovrare e da gestire; beh, ieri sera ha davvero superato sè stesso ciondolando tra gli strumenti, biascicando latrati senza senso e alterando i suoni dei suoi strumentisti agendo inconsultamente su tutti i potenziometri di tutti gli amplificatori presenti sul palco, come se fosse in sala prove, quasi inconsapevole di essere in concerto. In lotta col filo del microfono per tutto il concerto, alla continua ricerca dello stesso dopo averlo perso una ventina di volte nelle sue passeggiate stranite, Mark Smith ha sputato una nenia continua, monotona e monocorde, inserita come a caso in tracce sonore scure e ritmate, peraltro ben eseguite da una band di tutto rispetto che ha visto però vanificato tutto il proprio lavoro dalla completa indisponibilità terrena, su quel palco e in quei precisi istanti, di quello che avrebbe dovuto essere il frontman, il cantante e il leader. Mark E. Smith era altrove, con i suoi fantasmi, in un mondo parallelo che poco aveva a che fare sia con Azzano Decimo sia con il pubblico in platea sia addirittura con gli altri due gruppi in cartellone.


InstArt © Hobe

e-max.it: your social media marketing partner

inCerca

inContatto

Lascia un tuo commento, un tuo suggerimento sul sito.
Commento/Suggerimento

Segnala un evento a
redazione instArt

inSimpatia











Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Gorizia Reg. n. 1/2016 dd. 1.3.2016
Editore/proprietario: ComUnica di Marina Tuni - Via Aquileia 5g - Monfalcone (GO) - c.f./p.iva 01157900315 - Direttore: Luca d'Agostino
Provider-distributore: Aruba.it SpA (www.aruba.it) - piazza Garibaldi 8 / 52010 Soci (AR) - Anno VII Copyright © 2003
Realizzazione webintre di Massimo Cum - info@webintre.com
I diritti delle immagini e dei testi sono di proprietà dei loro autori.
È fatto divieto assoluto di riproduzione con qualsiasi mezzo salvo licenza dall'autore stesso.
instart webzine - redazione@instart.info